S Storia

Gli studi scientifici dimostrano la particolarità del limone Costa d'Amalfi. La prima descrizione scientifica dello Sfusato Amalfitano risale al 1646 ed è opera di Giovan Battista Ferrari che nella sua accurata descrizione, ha anticipato di più di tre secoli la consacrazione definitiva della specificità del limone Costa d'Amalfi raggiunta nell'aprile del 2001 con l'ottenimento dell'I.G.P., Indicazione Geografica Protetta, da parte dell'Unione Europea.Il riconoscimento ufficiale nobilita il giudizio profano e conferma i risultati di importanti studi scientifici che individuano le proprietà specifiche del limone Costa d'Amalfi, unico non solo per la sua forma allungata e puntuta, molto caratterizzante, ma anche per il profumo e le qualità organolettiche. La ricerche svolte attestano in modo esplicito che il limone della Costa d'Amalfi possiede una particolare base genetica che rende il frutto qualitativamente interessante, non solo per il consumo diretto, ma anche per la trasformazione e in particolare per la preparazione del famoso liquore di limone, il Limoncello I.G.P. (liquore di limone della Costa d' Amalfi). E' quindi possibile affermare che l'estratto proveniente da limoni amalfitani ha un potere aromatizzante decisamente maggiore ed anche il bouquet dell'olio essenziale estratto dal limone Costa d'Amalfi è particolare per l'armonia delle sue note olfattive. La parte più consistente dell'aroma di un limone è data dalla buccia, difatti i composti ossigenati sono contenuti nel flavedo, la parte gialla della buccia. Il dipartimento di Ingegneria Chimica ed Alimentare dell' Università di Salerno ha attestato che la buccia del Limone I.G.P. Costa d'Amalfi contiene quantità di composti ossigenati in misura quasi doppia rispetto a qualsiasi altro limone. L'Istituto di Coltivazione Arboree della Università di Napoli ha confermato che il limone I.G.P. Costa di Amalfi , oltre a presentare il più alto contenuto in acido ascorbico e un elevato numero di ghiandole oleifere nel flavedo, ha una resa del succo è in rapporto alle dimensioni del limone è mediamente elevata.